Archivia Giugno 2019

Storia di un partito scissionista: siamo pronti alla fine del PD?

Il 14 ottobre 2007 si tenevano le primarie che avrebbero dato i natali al Partito Democratico, un partito che nasceva dalle ceneri dei Ds e Margherita unendo così due anime: una socialdemocratica e l’altra più riformista. Una storia caratterizzata da alti e bassi, partita con il primo segretario, Walter Veltroni, fino ad arrivare ai giorni nostri con Nicola Zingaretti. Dalla sua nascita ad oggi son passati quasi 12 anni dove non son di certo mancati terremoti e scissioni come in ogni partito di sinistra che si rispetti. Il primo ad abbandonare la barca fu uno dei suoi padri costituenti, Francesco Rutelli, che nel 2009 uscì per poi fondare il movimento “Alleanza per l’Italia”. Per saperne di più

Come arrampicarsi sugli specchi: i MiniBot

I minibot sono uno strumento “pericoloso, illegale e non necessario”.

Alla conferenza Euromoney a Londra, viene liquidata così la proposta relativa alla nuova moneta parallela (o carta di credito parallela, come preferite) del leghista Borghi. Penserete che sia stato qualche classico tecnico, magari olandese, con i capelli grigi, che si impiccia dei problemi degli italiani, invece no!
Questa dichiarazione è del nostro Ministro dell’Economia Giovanni Tria. Per saperne di più

L’altra globalizzazione.

In questo articolo verrà trattato il tema (ampio e spinoso) della globalizzazione sotto diversi punti di vista. Sarà, per lo più, uno spunto critico. Ma come ogni critica è corretto che, allo stesso tempo, parta da una assodata verità: la globalizzazione è stata causa (in senso positivo), strumento e mezzo dell’uscita dallo stato di povertà di centinaia di milioni di persone: dall’Asia all’Indocina fino al Sud America. Basti pensare al caso cinese dove il 66,5% della popolazione nel 1990 viveva sotto la soglia di 1.90 $ al giorno, nel 2019 parliamo invece di una porzione di popolazione sotto l’1%. Merito unico della globalizzazione e dell’apertura indiscriminata – talvolta sfrenata – al commercio estero? Probabilmente, sicuramente, no. Ma in questo, la globalizzazione ha avuto certamente un suo importante ruolo come in altri paesi, ed il bilancio netto a livello mondiale è indubbiamente positivo.
Per saperne di più

Seguici sui nostri canali social