Archivia Aprile 2019

Storia di uno schianto annunciato: le clausole di salvaguardia

In questi giorni, soprattutto dopo l’approvazione del Documento di Economia e Finanza (DEF), si sente spesso parlare di clausole di salvaguardia e di aumento dell’IVA. Abbiamo fatto qualche ricerca e in questo articolo cercheremo di fare un po’ di luce su questo argomento.

Che cosa sono le clausole di salvaguardia?

Le clausole di salvaguardia sono uno strumento che funziona come una sorta di promessa volta a garantire che gli obiettivi di bilancio che lo stato si è imposto vengano rispettati in futuro. Per saperne di più

Cos’è la ludopatia? Un’intervista a Vittorio Pelligra

Dopo aver analizzato il problema della ludopatia in Italia e in Sardegna, abbiamo chiesto il parere di un esperto del settore.
Qui sotto un’intervista al Professore Vittorio Pelligra, docente di politica economica presso l’Università di Cagliari

2:20 – Perché è importante considerare la ludopatia come una delle determinanti della povertà e del disagio sociale?
5:12 – Perché il gioco d’azzardo ha un’accettazione sociale così diffusa nonostante i risaputi effetti negativi?
8:32 – Il Decreto dignità presuppone il divieto della pubblicità del gioco d’azzardo: è una risposta efficace?
12:45 – Idealmente, quali potrebbero essere delle alternative azioni di contrasto al fenomeno?
18:13 – Il ruolo del Terzo settore: qualche esempio di interventi dal mondo delle associazioni Per saperne di più

L’era “Dispersionista”: abbandono scolastico in Sardegna

Oggi abbiamo deciso di parlarvi di un tema per noi particolarmente dolente: l’abbandono scolastico. Questa è una questione che ci sta particolarmente a cuore non solo perché fa parte della nostra vita quotidiana, ma anche perché porta ad una grande perdita in termini di capitale umano. Il capitale umano, così caro agli economisti, è l’ingrediente fondamentale per la crescita economica e, chiaramente, sociale. L’Italia tra le tante brutte posizioni nelle classifiche internazionali ne ha una veramente sconcertante, quella riguardante il numero di laureati. Infatti, con il nostro 18% di laureati siamo il penultimo paese, davanti al Messico, tra i paesi OCSE. Per saperne di più

Il Reddito di Cittadinanza tra Finlandia e Italia

Dopo aver fatto il punto sulReddito di Cittadinanza in salsa italiana e sulla sua impropria definizione, oggi vogliamo parlarvi dell’esempio europeo del reddito di base. Tra i tanti esempi esposti dagli esponenti 5 stelle, uno dei più ricorrenti è sicuramente l’esperimento Finlandese. Lo stesso Di Maio ha più volte fatto riferimento questo esempio come pratica virtuosa da emulare anche in Italia.
Il reddito di base implementato in Finlandia aveva tutte le caratteristiche proprie di un reddito universale: il trasferimento di reddito veniva erogato in maniera regolare, perpetua e, soprattutto, prescindendo da alcuna prova dei mezzi. Il trasferimento non è stato universale, ma questo non perché si sia scelto di non somministrarlo ad una determinata platea, ma perché faceva parte di un esperimento.
Gli esperimenti, infatti, permettono tramite l’esposizione al trattamento del tutto casuale, di valutare gli effetti di una politica in maniera molto precisa.

Per saperne di più

Perché il Reddito di Cittadinanza non è un reddito di cittadinanza

fonte ANSA

Una volta approvato il “decretone” contenente gli ultimi dettagli sul Reddito di Cittadinanza possiamo iniziare anche noi a parlare di questa misura. Sul Reddito di Cittadinanza i media e i politici hanno già speso fiumi di parole, noi cercheremo con una serie di articoli di spiegarvi alcuni passaggi, poco trattati, della manovra. Il Reddito di Cittadinanza è sicuramente una delle manovre cardine di questo governo, è infatti la principale proposta di contrasto alla povertà del Movimento 5 Stelle fin dalle politiche del 2013. Quello che non si è (quasi) mai detto è che, formalmente, il reddito di cittadinanza così come approvato dalle Camere non è un reddito di cittadinanza. Per saperne di più

Seguici sui nostri canali social